QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 21°25° 
Domani 22°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
martedì 23 luglio 2019

PAROLE MILONGUERE — il Blog di Maria Caruso

Maria Caruso

MARIA CARUSO - “Una vita da vivere” è il primo libro che ha scritto dopo aver visto il primo cielo a San Felipe in Venezuela ed aver fatto il primo ocho atràs a Pisa. E' in Italia dal 1977 e per tre anni ha abitato in Sicilia. Le piace raccontarsi e raccontare con le parole che le passano per la testa ballando un tango in milonga. Su Facebook è Marina de Caro

10 cose da non dire a fine tanda

di Maria Caruso - venerdì 18 gennaio 2019 ore 12:45

Che sia una tanda con una persona con cui non hai mai ballato o con una con la quale balli sempre, il tango crea un’atmosfera di intimità che va preservata. Basta poco per turbarla: i casi in cui l’uomo si stacca subito dall’abbraccio e si congeda senza nemmeno riaccompagnarti a sedere, alcuni gesti, parole e comportamenti che hanno l’effetto di far scomparire tutto d’un tratto la magia della tanda. Se vogliamo pertanto continuare ad assaporare il piacere provato nel ballare insieme a quella persona dobbiamo cercare di prolungare quel benessere che vi consente di restare ancora un po’ connessi emotivamente prolungando ulteriormente il feeling creatosi. Ecco alcuni suggerimenti per lui:

Per gustarti gli aftertanda

Evitare di staccarsi svelti dall’abbraccio, controllare subito il cellulare, cominciare a mirare immediatamente qualcun altra. L’atteggiamento migliore è rimanere in contatto con le proprie sensazioni e condividerle un momento con la partner di quella tanda prendendo atto che non è detto che l’altra abbia vissuto quei minuti allo stesso modo. Teniamo in considerazione la naturale differenza di genere perché spesso genera frustrazione e fraintendimenti.

Come restare nella bolla del piacere tanguero

Evita dopo la tanda di parlare di altre cose poco inerenti con il tango. Prova a vedere la fine della tanda come un caldo e tenero momento dopo la liberazione naturale di endorfine. È come prepararsi il caffè e non berlo. Lasciati scivolare in questo tepore caldo e dolce. Non occorre fare nessun discorso impegnativo e nessun tipo di analisi. Semplicemente goditi il relax e i benefici dell’abbraccio che vi siete scambiato.

Alle donne in particolare consiglio alcune cose da non dire a lui a fine tanda

1 - Non ho sentito molto le marche…

Non è necessario fare il bilancio della sua prestazione tanguera, perché se la tanda non è stata magica spesso la responsabilità è di entrambi. Se non ti sei trovata bene può essere per tanti motivi ma non attribuire a lui la colpa perché non serve ferire e minare la sua autostima. Se la tanda è stata deludente, digli sorridendo “Forse eravamo un po’ tesi..” mostrandoti tranquilla. Solo dopo, una volta tornata a posto, prova a capire perché non ti sei trovata bene e valuta se hai ancora voglia di ballarci. Semmai non lo mirerai più.

2 - Con un altro tanguero ballo da Dio

Mai alludere a precedenti tande ballate meglio, specie subito dopo aver fatto la tanda con lui. In quel momento lui è vulnerabile e nessuno ama i confronti. Sono banditi racconti dettagliati sulle altra tande. E’ più opportuno concentrarsi sulla tanda appena ballata facendo dichiarazioni che rinforzino eventuali ulteriori inviti: “E’ stata bella, mi è piaciuto molto ballare con te!”.

3 - Ci balli volentieri con me vero?

Se avete ballato per la prima volta, non cercare di agire sull’emotività del momento. Il rischio è di farlo desistere dall’invitarti ancora o peggio ancora di costringerlo a farfugliare qualcosa su cui non ha ancora le idee chiare o non si vuole esprimere per non dire bugie. Anche se hai ballato spesso con lui, sarà naturale dichiarare il proprio trovarsi bene, ma in genere lascia alla spontaneità la questione. La tanda è una cosa semplice e se c’è stata sintonia il sorriso affiorerà sulle reciproche labbra in modo naturale e autentico.

4 - Sei il mio preferito

Se lo vuoi dire non usare nomignoli vari riferiti al suo aspetto fisico tipo sei il mio tanguerone se è grande e grosso o viceversa. Anche gli uomini sono sensibili e alcune allusioni possono essere poco sopportate. Non fare mai commenti su peso, altezza, peli, capelli se non li ha, piedi, ecc

5 - Certo che il tuo abbraccio…

Mai e poi mai parlare in modo allusivo del suo modo di ballare a meno che non lo paragoni a Carlitos.

6 - Ti piacerebbe fare una seconda tanda?

Non chiedere mai direttamente ma cercare uno sguardo di intesa o al massimo dire una frase del tipo: “Peccato sia finita!”.

7 - Non invitare a fare qualcos’altro

A fine tanda non invitarlo al bar a bere qualcosa ma aspetta sia lui a proporlo se ne sente il desiderio

8 - Adesso scusami devo andare in bagno

Cerca di non spezzare bruscamente l’atmosfera del dopo tanda perché in questo modo rischi di dare il segnale che non vedi l’ora di sbarazzarti di lui

9 - Guarda che non sei l’unico con cui ballo da dio!

Non piace a nessuno essere messo in secondo piano e essere paragonato agli altri tangueri

10 - Parlare

Abbandonati anche tu al silenzio e viviti gli ultimi attimi di benessere postanda senza pensieri.

Gli uomini dopo una tanda non hanno bisogno di parlare.

Maria Caruso

Articoli dal Blog “Parole milonguere” di Maria Caruso

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca