QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 20°22° 
Domani 21°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
lunedì 23 settembre 2019

Attualità mercoledì 22 maggio 2019 ore 14:30

Fipili, 26 milioni per migliorare la sicurezza

I gestori Regione Toscana, Met, Province di Pisa e Livorno e Anci Toscana hanno firmato l'accordo per diversi lavori. Il dettaglio degli interventi



FIRENZE — Con un piano di interventi straordinari da circa 26 milioni di euro, che si somma all'ordinaria manutenzione e ad altri investimenti già previsti, la Regione interviene per migliorare la sicurezza della Sgc Fi-Pi-Li, la più importante strada regionale di competenza della Regione Toscana, l'unica a due corsie per senso di marcia.

La Fi-Pi-Li, infrastruttura essenziale per la viabilità regionale, è tuttora e sarà ancora di più nei prossimi mesi ed anni oggetto di un dettagliato piano di interventi concordato tra la Regione Toscana, la Città Metropolitana di Firenze (cui è affidata la gestione ed ha sottoscritto un contratto di ‘Global service' con Avr Group per servizi e lavori sull'infrastruttura), le Province di Pisa e Livorno e Anci Toscana.

"Il Piano presentato oggi - ha precisato l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli - dimostra l'impegno della Regione verso un'infrastruttura ritenuta particolarmente importante perché collega due porti e due importanti città al capoluogo regionale e, per questo, è fortemente interessata dal traffico pesante. Si tratta di lavori necessari, che andranno a beneficio di tutta l'utenza, ma nella fase realizzativa sarà necessaria un pò di pazienza. E' stata comunque posta grande attenzione alle comunicazioni all'utenza, per cercare di ridurre la quantità di mezzi pesanti è stata coinvolta Società Autostrade, affinchè utilizzi i propri canali di comunicazione - compresa Isoradio - per suggerire percorsi alternativi alla Fi-Pi-Li (ad esempio l'uso della Firenze-.Mare), sono state studiate soluzioni specifiche per limitare i disagi a chi, soprattutto in estate, utilizzerà la Fi-Pi-Li per raggiungere il mare".

Tra gli interventi previsti, alcuni dei quali già in corso o appena realizzati, figurano alcune opere di grande importanza ed a lungo attese dal territorio:

- il ripristino della rampa di accesso di via Quaglierini, a Livorno: questo intervento, lungamente atteso e di grande importanza perché riguarda la rampa di collegamento fra la viabilità provinciale e la Fi-Pi-Li nel Comune di Livorno, ha un costo complessivo di 3,25 milioni, che sarà sostenuto dalla Regione, con un contributo provinciale di un milione.

La Regione Toscana ha acquisito la competenza di questo tratto dal 2016. E' intervenuta tempestivamente con progetto esecutivo e gara d'appalto. L'avvio dei lavori è stato ritardato a causa di un ricorso al TAR da parte di una delle aziende non vincitrici. Dopo che il ricorso si è concluso favorevolmente per la Regione, i lavori sono stati avviati e sono ad oggi sono in corso.

Nello specifico l'intervento riguarda il tratto terminale della FI-PI-LI, all'uscita sulla SP 224 di Marina di Pisa, in corrispondenza dello svincolo di Calambrone - Via Quaglierini. Le opere in corso riguardano la messa in sicurezza definitiva dell'antifosso delle Acque Chiare che passa sotto sia al tracciato della FIPILI che alla strada provinciale. Il progetto prevede la realizzazione di setti profondi in calcestruzzo armato che, una volta ultimati, costituiranno le pareti del canale. Saranno inoltre realizzati una soletta di fondo ed un solaio superiore carrabile. Verrà rimossa la condotta in acciaio esistente, mentre per quanto riguarda la Fi-Pi-Li in direzione mare, verrà ricostituita la rampa, saranno rifatte le pavimentazioni e le barriere stradali, le opere di regimazione della acque di piattaforma e infine l'impianto d'illuminazione sull'incrocio tra la Sgc e la strada provinciale. La fine dei lavori è prevista per il febbraio 2020.

Per ridurre i disagi del cantiere, oltre a migliorare la comunicazione all'utenza attraverso segnaletica stradale di preavviso e messaggi ripetuti giornalmente via radio, è stata prevista la riduzione tra il 1 giugno ed il 30 settembre delle aperture del ponte mobile sulla SP 224, che resterà sempre chiuso il sabato e la domenica, in modo da favorire lo scorrimento del traffico in direzione del mare nei fine settimane estivi.
Inoltre tra il 1 luglio ed il 31 agosto in prossimità del cantiere di via Quaglierini verrà realizzato un by-pass sulla SP 224 per il transito dei soli veicoli leggeri, con velocità massima di 30 km/h. In questo periodo il cantiere continuerà ad essere attivo, ma la riduzione delle aree disponibili dovuta alla presenza del bypass ha portato ad un allungamento, concordato, della durata dei lavori di circa 2 mesi rispetto a quanto inizialmente previsto dal contratto.

- messa in sicurezza del tratto Ginestra-Montelupo e successivamente del tratto Montelupo-Empoli est: il primo intervento riguarda il tratto di Fi-Pi-Li compreso tra il Km15+180 e il Km 19+375 (dallo svincolo di Ginestra Fiorentina allo svincolo di Montelupo Fiorentino), e prevede il rifacimento della pavimentazione stradale con asfalto drenate e fonoassorbente, della segnaletica orizzontale, la sostituzione di tutte le barriere di sicurezza spartitraffico e di parte di quelle laterali, la sostituzione delle barriere fonoassorbenti, il rifacimento della rete di drenaggio delle acque della piattaforma stradale, la posa di cavidotti per il futuro alloggiamento di infrastrutture informatiche (fibre ottiche, ecc).

La consegna dei lavori è avvenuta il 3 aprile 2019. La prevista è di 380 giorni, ma l'impresa vincitrice della gara d'appalto si è impegnata a concludere il primo stralcio in 8 mesi (240 giorni). Non sono previsti lavori notturni, dato che non sarebbe stata comunque possibile la riapertura delle corsie durante il giorno. Durante l'esecuzione dei lavori si prevede di non interrompere la circolazione ma di lasciare una corsia per senso di marcia.
A partire dal 27 maggio inizierà il restringimento della viabilità ad una corsia per senso di marcia nell'area interessata dai lavori.

L'investimento complessivo è di 6,4 milioni di euro.

Il secondo intervento riguarderà il tratto dal km 19+375 al km 22+ 078 (dallo svincolo di Montelupo a quello di Empoli est) . L'intervento ha un costo complessivo di 5,2 milioni di euro. Attualmente è in fase di appalto.

- interventi di miglioramento generale dell'infrastruttura: grazie ad un investimento regionale da € 4.671.093 (di cui € 1.171.093 derivati dalle sanzioni per superamento dei limite di velocità sulla FI-PI-LI stessa), saranno effettuati:

  • manutenzione straordinaria del viadotto San Colombano nell'area fiorentina, l'adeguamento dei giunti delle barriere new jersey di vari viadotti nel tratto pisano e nel tratto livornese
  • intervento di manutenzione del ponte Mogadiscio di accesso al Porto di Livorno
  • asfaltatura di varie tratte
  • sostituzione dei giunti di appoggio di alcuni viadotti lungo l'intero tracciato
  • adeguamento della segnaletica

Inoltre Avr provvederà a migliorare pulizia, con particolare riferimento alle aree di sosta, decoro e comunicazione a proprio carico.

Oltre a questi grandi interventi, fanno parte degli investimenti previsti sulla Fi-Pi-Li:

- la progettazione di un nuovo svincolo per Montopoli: grazie a 200 mila euro provenienti da sanzioni per eccessi di velocità, sarà finanziato il progetto preliminare di fattibilità tecnica ed economica per eliminare alcuni conflitti dei flussi di traffico, ritenuti pericolosi per la sicurezza dello svincolo di Montopoli. Con il progetto potrà anche essere avviato un confronto con ANAS relativamente alle interferenze con la SS 67 Toscoromagnola. Nel frattempo la fruibilità dello svincolo sarà comunque migliorata grazie ad una nuova asfaltatura, per la quale è previsto un investimento di 91 mila euro.

- interventi di risanamento acustico nel comune di Scandicci dal Km 0 al Km 7+500 (per un importo di 5,6 milioni) e nel comune di San Miniato dal Km35+550 al Km33+819 (per un importo di 715mila euro). Le opere saranno finanzate grazie nel rispetto della graduatoria di priorità del Programma regionale di risanamento acustico delle Strade regionali, che prevede annualmente risorse regionali destinate a diminuire il rumore prodotto dalle strade regionali.

Si ricorda che per la gestione della Fi-Pi-Li nel 2000 è stato istituito con delibera del Consiglio regionale il tavolo congiunto al quale partecipano Regione, Città Metropolitana, Province di Pisa e Livorno ed Anci Toscana, che si riunisce ogniu sei mesi oppure su richiesta di uno degli Enti interessati. Il Tavolo ha affidato nel 2002 l'intero tracciato dell'infrastruttura alle ‘cure' della Città Metropolitana di Firenze tramite la Convenzione per la gestione unitaria, sottoscritta dalla Regione Toscana e dalle Provincie di Pisa e Livorno, adeguata e modificata nel 2014 e nel 2018. Con l'ultima modifica della Convenzione è stato previsto un budget di disponibilità di spesa annuo pari ad € 8.400.000, al quale concorrono i soggetti firmatari in base ai km di strada che insistono sul proprio territorio di competenza.

La Convenzione prevede inoltre che ogni anno i proventi delle sanzioni per violazione del limite di velocità sulla FI-PI-Li siano trasferiti alla Regione, che li utilizzerà (fino a € 2.500.000) per interventi di manutenzione sulla strada stessa e (fino a € 3.026.416) per la manutenzione delle altre strade regionali.



Tag

Matteo Salvini ospite da Barbara D'Urso: il suo guru della comunicazione fa un video e l'assistente di studio lo riprende

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cultura