QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 8° 
Domani 6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
giovedì 13 dicembre 2018

Politica martedì 27 marzo 2018 ore 15:39

Buca sulla FiPiLi, si arrabbia anche la Regione

L'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli

Voragine FiPiLi, parla l'assessore Ceccarelli: "Basta con i freni burocratici, necessarie leggi per accorciare i tempi delle opere pubbliche"



LIVORNO — "Capisco a pieno la frustrazione di cittadini e imprese davanti a certi lunghi stalli delle opere pubbliche, come ad esempio questo della 'voragine' sulla Fi-Pi-Li nella zona di Livorno. E' la stessa frustrazione che spesso proviamo anche noi amministratori, quella che chiamo 'fatica del fare' e che è difficile spiegare perchè ad occhi esterni certi procedimenti possono sembrare inverosimili". 

A dirlo l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, che è tornato a precisare l'impegno, ma anche le difficoltà incontrate dalla Regione per poter intervenire sull'infrastruttura, nonostante progetti e risorse siano già disponibili da tempo. Basti dire che la buca in prossimità del porto sulla superstrada Firenze Pisa Livorno ha ormai compiuto dieci anni.


"Oggi i riflettori sono puntati sulla maxi-buca di Livorno, ma ci sono anche altri casi di interventi pubblici dove, pur essendo disponibili soldi, progetti e buona volontà, l'opera rimane ferma perchè dobbiamo sottostare a ogni tipo di freno burocratico, legislativo o giudiziale.

E' necessario che chi fa le leggi metta in condizione gli amministratori di realizzare le opere pubbliche in tempi accettabili - ha detto ancora Ceccarelli - Io credo che l'interesse pubblico primario da tutelare sia quello dei cittadini. E i cittadini ci chiedono che le opere essenziali, come per esempio il ripristino delle infrastrutture danneggiate, siano fatte bene e velocemente, pur nel rispetto degli interessi dei privati. Certo è che senza interventi legislativi urgenti i tempi di realizzazione delle opere pubbliche rischiano di dilatarsi in maniera abnorme".

"Nel caso della voragine di Livorno non manca niente - conclude l'assessore - ci sono i soldi, c'è la buona volontà e la Regione, almeno da quando ricopro questo incarico, ha fatto e sta facendo tutto quanto in suo potere. Noi siamo pronti ad assumerci le nostre responsabilità, ma non possiamo certo violare la legge per accelerare l'esecuzione dei lavori".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità