QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi -3°5° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
lunedì 17 dicembre 2018

Attualità sabato 06 ottobre 2018 ore 10:12

Calciatori amaranto partecipano ad evento benefico

You4ER, mercoledì 17 ottobre la cena di raccolta fondi con i giocatori del Livorno Calcio. Il ricavato sarà devoluto al Pronto Soccorso



LIVORNO — Alcuni giocatori del Livorno Calcio saranno gli ospiti d’onore della cena di raccolta fondi in favore del pronto soccorso organizzata dalla You4ER onlus per mercoledì 17 ottobre al Circolo Astra (Piazza Orlando Luigi, 39).

“I ragazzi della squadra non hanno esitato un attimo nell’accettare il nostro invito – dice Alessandro Banchini, presidente della You4ER – e di questo non possiamo che ringraziare loro e la società Livorno Calcio che da sempre ha sostenuto le nostre iniziative. Confidiamo che possano essere un buon numero, ma per adesso preferiamo non svelare niente. Gli eventi di raccolta fondi come questo ci hanno permesso nel marzo scorso di poter donare, grazie alla generosità dei livornesi, una intera sala di attesa riservata ai bambini. Per il futuro ci siamo prefissati, coordinandoci con la direzione sanitaria dell’ospedale di Livorno, altri grandi e ambiziosi traguardi che anticiperemo alla cena: un motivo in più per non mancare”.

Tra i presenti sicuri ci sarà, invece, il primario Alessio Bertini. “Al nostro servizio – spiega – si rivolgono ogni anno circa 80mila livornesi. L’associazione You4ER ovvero “Tu per il Pronto Soccorso” ormai da anni sta seguendo e sostenendo la nostra attività. La sala di attesa ci ha permesso, grazie anche all’aiuto di altri soggetti, di aprire il cosiddetto fast track pediatrico un percorso più rapido per i piccoli pazienti grazie alla presenza di un pediatra in pronto soccorso. Mi piace pensare il pronto soccorso come un patrimonio comune da sostenere. Per questo mi piace sempre dire che se il pronto soccorso è uno per tutti, spetta necessariamente a noi essere tutti per uno”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca