QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 8° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
mercoledì 12 dicembre 2018

Attualità sabato 03 marzo 2018 ore 10:46

Due milioni di euro per il nuovo asilo in Corea

Soddisfazione al palazzo comunale per la notizia, arrivata da Roma, che annuncia il finanziamento del progetto per un polo scolastico innovativo



LIVORNO — Il Comune di Livorno si è aggiudicato dal Ministero dell’Istruzione un finanziamento di oltre 2 milioni e mezzo ( per l’esattezza 2.695.000) per la realizzazione di un polo scolastico innovativo capace di accogliere fino a 125 bambini.

Il progetto del nuovo Polo prevede infatti che vengano accolti nella nuova struttura bambini in età dai 3 mesi a 6 anni: 50 bambini (3 - 36 mesi) in un nido comunale; e 75 bambini (3-6 anni) in una scuola dell’infanzia statale, entrambi con funzionamento a tempo pieno.

Il nuovo Polo sarà realizzato nel quartiere di Corea (tra via Mastacchi e via Coltellini) in un’area di proprietà comunale della superficie di oltre 4 mila mq. Questo consentirà di dotare il quartiere di Corea (caratterizzato da elevata densità edilizia ampliatasi negli anni in virtù della complessiva riqualificazione urbana e sociale dei quartieri a nord) di un servizio educativo prima infanzia di cui è attualmente sprovvisto.

La nuova sede educativo-scolastica accoglierà il nido comunale “Zerotre” (che verrà trasferito dall’attuale sede con difficoltà di adeguamento alle necessità di comfort termico) e la scuola statale dell’infanzia “Agnoletti” (attualmente situata al piano terra della scuola Primaria “Modigliani”). Quest’ultimo trasferimento consentirà di collocare nei locali liberati da “Agnoletti” le tre classi della scuola secondaria di 1° grado “Pistelli”, attualmente posizionata in un prefabbricato che verrà dismesso.

La realizzazione di questo nuovo polo scolastico consentirà pertanto una razionalizzazione della rete scolastica che interesserà, dai dati anagrafici, 7892 bambini e bambine.

Ma saranno anche altri i vantaggi che il nuovo Polo offrirà al territorio. La sua posizione consentirà, da un lato, di usufruire di spazi collettivi collocati in prossimità dell’area come il Centro Servizi al Cittadino del Comune, il centro commerciale ( supermercato PAM), il parco pubblico; dall’altro di mettere a disposizione dello stesso territorio il proprio ampio giardino, specificatamente attrezzato, che presenterà un secondo accesso ( da via Mastacchi) indipendente da quello per l’utenza scolastica oltre ad un proprio laboratorio per attività extrascolastiche.

La caratteristica che poi contraddistinguerà il nuovo Polo sta poi nell’innovazione didattica, ovvero nel progetto psicosociopedagogico che adotterà con la sperimentazione di nuovi ambienti e nuovi modelli di apprendimento. Non si dovranno più seguire programmi didattici predefiniti ma sostenere l’espressione individuale di ogni bambino, accogliendone anche il ruolo positivo dell’errore.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca