QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 16°30° 
Domani 15°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
venerdì 26 agosto 2016

Attualità sabato 19 marzo 2016 ore 08:45

Livorno festeggia i suoi 410 anni

In programma mercato artigianale, corteo storico, gare con l'arco, torneo cavalleresco, danze rinascimentali e tante altre iniziative

LIVORNO —

Si svolge in questo fine settimana alla Fortezza Vecchia, la terza edizione della Rievocazione storica dell'elevazione di Livorno al rango di città “Nei luoghi, nei giorni, nelle vesti…”, promossa dal Comune di Livorno e dall’associazione culturale La Livornina.


 L'evento ricorda i fatti accaduti 410 anni fa, quando il 19 marzo 1606 Ferdinando I Dei Medici nominò Bernardetto Borromei primo gonfaloniere togato, e intende rievocare alcuni dei momenti più significativi della storia e delle tradizioni di Livorno.


 Durante il fine settimana l'intera città si immergerà dunque in un'atmosfera rinascimentale, grazie ai circa duecento figuranti e alle molte rappresentazioni che animeranno le piazze e le vie cittadine, in particolare la storica Fortezza Vecchia, vero e proprio cuore pulsante della manifestazione.

Ricco il programma della due giorni. Si comincia sabato mattina con il mercato artigiano delle cose antiche in Piazza della Chiesa e Piazza della Cisterna, nella Fortezza Vecchia che, dalle ore 10 alle 19, vedrà anche il coinvolgimento del Consorzio del Mercato delle Vettovaglie. Tanti gli artigiani locali presenti che daranno ampia dimostrazione delle loro capacità esibendosi direttamente in pubblico nel realizzare le proprie creazioni ed il proprio lavoro.


 Alle 10.15 in Piazza della Chiesa di svolgerà la narrazione dell'evento storico, a cura dell'Archivio di Stato, con la presentazione dei personaggi coinvolti il 19 marzo 1606. Seguirà, alle 11, nella chiesa di S. Francesco, la celebrazione della Santa Messa con la rievocazione della nomina di Borromei a primo gonfalone togato e, a seguire, gli interventi del sindaco Filippo Nogarin, di Monsignor Paolo Razzauti, Vicario Episcopale della Città, e di Eugenio Giani Presidente del Consiglio Regionale.


 Tanti i momenti di rievocazione storica che si alterneranno per il resto della giornata e per tutta la domenica, dai tornei cavallereschi alle gare con l'arco, passando per l'evento più atteso della manifestazione, ovvero il corteo storico che partirà alle 11 della domenica mattina da Piazza del Municipio e attraverserà le vie centrali della città fino ad arrivare alla Fortezza.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca