QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 17°24° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
giovedì 18 ottobre 2018

Attualità venerdì 05 ottobre 2018 ore 09:07

Il bambino non è a scuola, arriva un sms

Amnesia dissociativa transitoria, un sistema per prevenirne i possibili tragici effetti. Il servizio prende il via a Livorno il 15 ottobre



LIVORNO — Sembra impossibile che un genitore possa dimenticare il proprio bambino, la propria bambina in auto, eppure accade, e la scienza ci dice che può essere conseguenza di una patologia denominata "amnesia dissociativa transitoria", che può colpire chiunque.

Per dare alle famiglie uno strumento in più per la prevenzione degli effetti (spesso tragici per i bambini piccoli) di questa patologia, il Comune di Livorno ha predisposto un sistema per l’invio di un messaggio ai familiari dei bambini dei nidi e del 1° anno delle scuole dell'infanzia che al mattino risultano assenti.

Il sistema entrerà in funzione a partire da lunedì 15 ottobre. Sarà preceduto da una settimana (8-12 ottobre) di attivazione sperimentale che riguarderà solo i bambini che frequentano il centro “Alveare”.

L’avviso (tramite un sms o una e-mail) sarà inviato entro 20/30 minuti dalla fine del tempo a disposizione per l'ingresso dei bambini al nido e alla scuola dell'infanzia (ore 9).

Ai genitori/familiari dei bambini assenti, utilizzando i recapiti telefonici e di posta elettronica messi a disposizione delle insegnanti, sarà inviato un messaggio del tipo «Oggi ... (nome del bambino/della bambina) non è al nido/alla scuola dell'infanzia».

“Ma non ci siamo fermati a nidi e scuole d’infanzia comunali”, dichiara la vicesindaco Stella Sorgente. “Tutte le famiglie con bambini piccoli potranno usufruire di questo utile servizio, poiché esso sarà attuato anche presso i servizi educativi 0/3 anni privati convenzionati con il Comune di Livorno”.

Infatti il Comune, da questo anno educativo 2018/19, ha inserito nello schema di convenzione l'obbligo - a carico dell'impresa che gestisce il servizio educativo privato convenzionato - di contattare i genitori dei bambini assenti ingiustificati, lasciando al servizio educativo privato convenzionato la scelta del modo e dello strumento da utilizzare a questo scopo (contatto telefonico o altro sistema informatizzato).

Tra l’altro, con questo servizio il Comune di Livorno anticipa l'applicazione della direttiva emanata dalla Regione Toscana in questa stessa direzione (con una modifica al regolamento regionale che disciplina i servizi educativi dell'infanzia) che stabilisce l’obbligo di istituire modalità per avvisare i familiari dei piccoli assenti da scuola a decorrere da gennaio 2019 .

In questa prima fase, per motivi tecnici, il sistema di messaggistica sarà collegato a quello di rilevazione online dei pasti, e quindi potrà accadere che venga considerato assente un bambino che è entrato regolarmente ma che, per quel giorno, non fruisce del pasto: in questo caso il genitore/familiare riceverà ugualmente il messaggio. Al più presto il sistema sarà perfezionato collegandolo al registro online delle presenze, in modo che gli avvisi saranno inviati ai soli bambini effettivamente assenti ingiustificati.

Il servizio funzionerà in maniera ancora più precisa e mirata se i familiari collaboreranno comunicando tempestivamente alla struttura scolastica, possibilmente in anticipo, l’assenza del bambino/a, e le motivazioni (così come prescrive il Regolamento dei Servizi educativo-scolastici del Comune di Livorno). Tra l’altro il mancato rispetto di questa regola, finalizzata alla migliore organizzazione quotidiana del servizio, può portare fino alla revoca dell'ammissione, ovvero alla perdita del posto.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Cronaca