QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 11°12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
sabato 03 dicembre 2016

Attualità mercoledì 09 marzo 2016 ore 17:30

Vittore Grubicy nelle collezioni livornesi

Una conferenza dedicata all'artista con Mattia Patti, ricercatore universitario del dipartimento di civiltà e forme del sapere dell’università di Pisa

LIVORNO — Sesta conferenza del ciclo Fra(m)Menti Livornesi giovedì 10 marzo alle 17 a Villa Mimbelli, nella sala degli Specchi.

Mattia Patti, ricercatore universitario del dipartimento di civiltà e forme del sapere dell’università di Pisa e docente di Storia dell’arte contemporanea, terrà una conferenza sul tema : Vittore Grubicy nelle collezioni livornesi. Storia collezionistica e tecnica pittorica.

Nel quadro della situazione artistica italiana tra Otto e Novecento Vittore Grubicy de Dragon ha svolto un ruolo cruciale come pittore, critico, mercante e organizzatore d'arte. Grubicy fu la vera e propria anima del gruppo divisionista, che egli indirizzò e promosse attraverso diverse iniziative. Il rapporto tra Grubicy e Livorno passa fondamentalmente attraverso la figura di Benvenuto Benvenuti, che di Grubicy fu caro allievo e amico, tanto da essere designato dal maestro come suo unico erede. Numerosi documenti e opere grubiciani sono passati dagli eredi Benvenuti alla Fondazione Livorno, ma un'opera molto importante di Grubicy - il trittico composto da La vela, Alba di lavoro e Alba di signori - figura nelle collezioni civiche livornesi fin dal 1921 ed è oggi esposta nelle sale del Museo Fattori. A partire da questo dipinto saranno indicati alcuni aspetti rilevanti dell'opera grubiciana, che è oggetto, recentemente, di una vasta campagna di studio da parte dell'università di Pisa.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Info Aziende

Cronaca