QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 15°16° 
Domani 12°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
martedì 12 dicembre 2017

Attualità lunedì 25 settembre 2017 ore 09:32

Un surf camp per le persone disabili

Il progetto in parte finanziato dal comitato paralimpico toscano e dalla Societá della salute della zona pisana. Capuzzi: "Una realtà unica in Italia"

PISA — Un surf camp che si terrà a Tirrenia dal 28 ottobre al 1 novembre. E’ una delle iniziative per la stagione autunnale della scuola Surf4all, nata nel 2016 per insegnare la pratica di surf e stand up paddle, detto anche Sup, alle persone disabili, che ha trovato la sua base operativa al Bagno degli Americani. E proprio al Bagno degli Americani si è svolta una tavola rotonda per fare il punto sulle attività della scuola fondata da Massimiliano Mattei che oggi, alla fine della stagione estiva, conta 100 associati provenienti da tutta Italia, di cui il 20 per cento persone disabili.

Nel Surf Camp di ottobre saranno coinvolte circa 15 persone di cui 7-8 con disabilità, che potranno partecipare alla attività gratuitamente e che alloggeranno all’agriturismo La Fattoria del Calambrone. Durante i 5 giorni sono previste anche altre attività, tra cui le visite a Pisa, Livorno e all’oasi del Wwf. Il progetto è in parte finanziato dal Comitato Paralimpico toscano e dalla Societá della Salute della Zona Pisana.

“Crediamo molto in Surf4ll, una realtà unica in Italia – ha detto nel corso della tavola rotonda l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Pisa e presidente della Società della Salute pisana Sandra Capuzzi – che favorisce un percorso di autonomia e mette insieme persone disabili e normodotati realizzando una vera integrazione. Sulla nostra costa molti imprenditori balneari stanno investendo per rendere i loro stabilimenti accessibili, ma dobbiamo fare ancora di più, a partire dalle istituzioni. Come Società della Salute stiamo lavorando col Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli per accogliere le nazionali paralimpiche sul nostro litorale, facendone un punto di riferimento per la disabilità in ambito sportivo, contribuendo così ad abbattere tutte le barriere fisiche, ma soprattutto quelle culturali”.

Tra i presenti anche alla tavola rotonda anche il presidente del Comitato Paralimpico toscano Massimo Porciani e Davide Bani del Bagno degli Americani.

Nel corso della mattinata sono state anche mostrate le tavole da surf e sup appositamente progettate da Ortopedia Michelotti e Twinsup e che permettono a chiunque di praticare questi sport.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Attualità

Attualità