QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 10° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
lunedì 20 gennaio 2020

Attualità giovedì 09 gennaio 2020 ore 08:50

Due milioni per l'emergenza abitativa

2 milioni di euro per interventi straordinari contro il disagio abitativo. Contributi per installare riscaldamento e lavori per l’accessibiltà



LIVORNO — Al via una serie di interventi di manutenzione straordinaria del patrimonio abitativo comunale, tesi a rispondere alle tante situazioni di disagio.

Un piano, straordinario appunto, che prevede un impegno finanziario per un importo complessivo di 2 milioni di euro a carico del Comune di Livorno, di Casalp e della Regione Toscana.

Lo hanno annunciato nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Comunale, l’assessore al Sociale e Casa Andrea Raspanti insieme al presidente di Casalp Marcello Canovaro.

In primis è stato presentato un bando pubblicato da Casalp per un ammontare complessivo di 800 mila euro, per finanziare interventi di sanificazione e l'installazione di impianti di riscaldamento in alloggi ERP che presentano problemi di insalubrità.

Si tratta di un’azione tesa alla realizzazione di impianti di riscaldamento all’interno degli alloggi, mediante erogazione di contributi agli assegnatari (che dovranno materialmente realizzare l’impianto tramite propri tecnici) o, in caso di nuclei familiari che versano in condizioni di disagio economico, con costi a totale carico dell’azienda. Il bando è strutturato in due sezioni.

La prima sezione mette a disposizione risorse complessivamente per 600 mila euro, è destinata ai nuclei familiari in possesso dei requisiti tra i quali un valore Isee del nucleo superiore a 8mila euro e fino a 36.151,98 euro e prevede una forma di compartecipazione in base al reddito. I soggetti beneficiari riceveranno un contributo parziale (dal 50% al 70%) sull’importo dell’intervento che andranno ad eseguire all’interno dell’alloggio e potranno portare in detrazione le spese sostenute con risorse proprie come compartecipazione.

La seconda sezione, per un totale di risorse a disposizione pari a 200mila euro, è destinata ai nuclei familiari con valore ISEE fino a 8mila euro, con costi sostenuti interamente da Casalp.

I fondi destinati rispettivamente alle due sezioni , sono tra loro mutuabili: ovvero, se in una sezione non si arriva all'esaurimento delle risorse, quest'ultime potranno essere usate per soddisfare le domande relative all'altra sezione.

“Si tratta di un bando concepito in maniera innovativa – dichiara l’assessore Raspanti - che mira a rimediare I tanti limiti del nostro patrimonio abitativo e garantire il più possibile che gli alloggi siano dignitosi e accoglienti.

Si tratta di un'opportunità molto importante e di un approccio innovativo che avrà un effetto moltiplicatore sul numero degli interventi realizzabili e che mira a responsabilizzare gli assegnatari". Ovviamente saranno esclusi dai contributi coloro i quali hanno morosità con Casalp e che non abbiano concordato e rispettato un piano di rientro da almeno 6 mesi.

Nel corso della conferenza è stato poi presentato il contenuto della convenzione sottoscritta da Comune e Casalp per effettuare lavori di ripristino di alloggi liberi, con il duplice obiettivo di installare, dove possibile e necessario, nuovi impianti di riscaldamento . Inoltre la convenzione stabilisce che gli ambienti saranno anche adeguati alle esigenze delle persone con disabilità.

Questi interventi saranno realizzati da Casalp per un importo totale di 700mila euro.

Infine nel corso della conferenza l’assessore Raspanti ha reso noto che nel 2020 saranno recuperati 5 alloggi non ERP di proprietà comunale, che saranno destinati all'emergenza abitativa. Questo intervento prevede una spesa di 500mila euro.



Tag

Sardine a Bologna, da Pif a Manuel Agnelli, ecco chi c'era nella piazza alternativa al sovranismo - Il videoracconto

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità