comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:27 METEO:LIVORNO13°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
sabato 23 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tik Tok, il professor Tonioni: «Contenuti che sono istigazione all'autolesionismo. Ai genitori dico ‘fateli sentire amati'»

Attualità lunedì 11 gennaio 2021 ore 09:45

"Regolamentare gli accessi nelle zone critiche"

Il segretario dell'unione comunale del Pd Federico Mirabelli, interviene sugli assembramenti registrati nei giorni scorsi in via Cambini e via Roma



LIVORNO — "Gli spazi pubblici all’aperto, dove c’è un evidente rischio da assembramenti, a nostro avviso devono essere monitorati, regolamentando il flusso delle persone".  Lo scrive in una nota Federico Mirabelli, segretario dell'unione comunale del Pd, intervenendo sui fatti accaduti nei giorni scorsi in via Cambini e via Roma, con gli assembramenti registrati all'ora dell'aperitivo. (vedi articoli collegati).

"Quelli che abbiamo potuto vedere, attraverso video e foto - prosegue il segretario- sono comportamenti inaccettabili che rischiano di compromettere i sacrifici posti in essere dagli esercizi commerciali in questi mesi e soprattutto pongono a rischio la salute della nostra comunità. Quella della gestione degli spazi pubblici all’aperto è una criticità che emerge, nelle principali città, ogni volta che siamo in presenza di un allentamento delle misure restrittive previste nei Dpcm. Questo problema deve essere, secondo noi, affrontato nel Comitato per la Sicurezza Pubblica attraverso la collaborazione di tutte le autorità preposte". 

"La chiusura di zone della città  - aggiunge Mirabelli- è da considerarsi come ultima ratio, poiché avrebbe, in questo caso specifico, un impatto diretto sul tessuto commerciale già duramente colpito dall’emergenza sanitaria".

"Per contenere e prevenire la diffusione del virus  - legge ancora nella nota a firma del segretario- riteniamo altresì fondamentale rispettare le regole. A garanzia di questo è necessario aumentare i controlli. È un atto dovuto verso i commercianti e i cittadini che seguono le disposizioni sanitarie e provano a superare questa situazione straordinaria. Dopo il dialogo e le campagne informative, come avvenuto opportunamente con i ragazzi di Piazza Attias, davanti al reiterarsi di comportamenti non in linea con le normative è necessario applicare le sanzioni a garanzia della salute della cittadinanza".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca