Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:LIVORNO11°25°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Lavoro giovedì 08 ottobre 2015 ore 19:15

Sette posti di lavoro in meno

La Filcams Cgil denuncia la mancata riassunzione di 7 lavoratori a tempo indeterminato per il cambio appalto in Enel



PROVINCIA DI LIVORNO — "La questione dei cambi di appalto, un problema irrisolto e nel caos più completo”. A denunciarlo è Giordano Fioretti, della segreteria Filcams CGIL provincia di Livorno.
Nel caso specifico, l’appalto dei Servizi di Accoglienza e Portierato Fiduciario degli stabilimenti Enel è passato da Securitas a Ivri, con cui è stato firmato un accordo. "Abbiamo partecipato alla sottoscrizione dell’accordo di cambio appalto da Securitas a IVRI per le province di Firenze, Pisa e Piacenza e Bologna – dice Fioretti - in quella sede ci è stato comunicato verbalmente della cessione in Subappalto del servizio a Securpolgruop nelle restanti province”.

Dalla Filcams spiegano che "è stata un fulmine a ciel sereno la notizia che Securpolgruop non avrebbe riassorbito tutto il personale come richiesto dai sindacati, lasciando a piedi la maggior parte dei lavoratori precedentemente impiegati nell’appalto in provincia di Livorno".

“E’ davvero singolare che SecurpolGroup non abbia riassunto i lavoratori impiegati nella nostra provincia – prosegue Fioretti – confidiamo in un ripensamento di Securpolgroup, affinché tutto il personale venga riassorbito”.

Fioretti, che ha seguito il cambio appalto, ha richiesto anche l’apertura di un tavolo prefettizio e un incontro urgente alla direzione territoriale del lavoro. “Come Filcams CGIL – conclude - abbiamo richiesto un tavolo prefettizio per intavolare un confronto con l’azienda e tentare di recuperare l’occupazione persa, un tentativo necessario soprattutto nel territorio con il più alto numero di disoccupati in Toscana, alla pari di Prato, dove quindi non è assolutamente semplice il reinserimento nel mondo del lavoro”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella rissa sono coinvolte quattro persone, fra cui due ragazze. Anche i soccorritori hanno rischiato di essere coinvolti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca