Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:LIVORNO11°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Santorini? No, questa è la copia cinese perfettamente riprodotta

Cronaca venerdì 29 marzo 2024 ore 18:45

B&B abusivo sull'isola di Capraia

La Guardia di Finanza ha scoperto che l'attività commerciale era completamente gestita al nero. Due persone sono state denunciate



ISOLA DI CAPRAIA — Una indagine condotta dai finanzieri di Livorno della Compagnia di Portoferraio con i colleghi di mare, della Sezione Operativa Navale isola, coordinati dal Comando Provinciale Livorno e dal Reparto Operativo Aeronavale ha portato a scoprire un Bead and Breakfast abusivo sull'Isola di Capraia.

La sinergia dei due comparti operativi del Corpo ha consentito di individuare un’attività economica totalmente sconosciuta al fisco italiano, partendo proprio da un controllo in mare.

Infatti, all’inizio della scorsa stagione estiva l’equipaggio di una motovedetta della Sezione Operativa elbana ha fermato in mare nell’arcipelago, per un ordinario controllo, una imbarcazione con a bordo 4 stranieri.

Sul momento questi ultimi hanno mostrato un “simulacro” di fattura, intestato ad una società di Capraia. I militari del comparto navale hanno quindi effettuato primi riscontri, dai quali sono emersi elementi di già sicuro interesse operativo ai fini fiscali, subitp condivisi con i colleghi di terra della competente Compagnia di Portoferraio, per i successivi sviluppi. 

Le Fiamme Gialle elbane hanno quindi avviato una verifica fiscale nei confronti della “società” di Capraia, risultata gestita da due svizzeri presenti sull’isola e la cui attività consisteva in un B&B, con tanto di servizi aggiunti (corsi Yoga, gite in barca, corsi skipper, ecc.).

Dagli approfondimenti contabili, economici e anche bancari sviluppati dalla Compagnia di Portoferraio è quindi emerso che la società non ha mai istituito le scritture contabili; non ha mai effettuato alcun adempimento previsto dalla normativa fiscale italiana; ha omesso dichiarare oltre 100mila euro di ricavi “in nero”, con connessi ulteriori acquisti “in nero” non autofatturati per altri 40.000, oltre a violazioni IVA per oltre 15.000 euro.


Inoltre, è stata rilevata la violazione dell’art. 74 della Legge Regionale n. 86/2016 in quanto l’attività di B&B su Capraia è stata esercitata senza aver mai presentato al competente ufficio comunale SUAP la prescritta S.C.I.A.

E, come se non bastasse, i due soggetti svizzeri sono stati segnalati anche alla Procura della Repubblica per violazione dell’art. 109 del TULPS, poiché hanno gestito il B&B senza aver mai provveduto alle relative previste comunicazioni delle generalità degli alloggiati in Questura.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un 51enne è stato denunciato dai carabinieri per furto aggravato. Ecco la ricostruzione dei militari
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Lavoro