comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:03 METEO:LIVORNO9°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
lunedì 18 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Renzi: «Mi hanno offerto gli Esteri? Lei Giletti non dice quasi mai balle»

Attualità venerdì 22 maggio 2020 ore 14:07

L'arte negli spazi pubblicitari rimasti vuoti

L’assessore alla cultura pensa a una collaborazione con gli autori: "Condanniamo l’affissione abusiva ma questa è una mostra d'arte urbana strepitosa"



LIVORNO — Disegni, foto e collage hanno dato vita ad una mostra en plein air in piazza della Vittoria, dove opere d'arte hanno riempito gli spazi pubblicitari rimasti vuoti a causa del covid-19.

Queste affissioni, non autorizzate ma comunque ben accolte dall'amministrazione, sono comparse nelle notti scorse.

Lo slogan dell’operazione, “Io Manifesto”, è riportato su tutte le opere: "Il coronavisur ha portato alla sospensione delle attività culturali e a causa di questo arresto sono rimasti vuoti gli spazi dedicati alle pubbliche affissioni. In attesa che nuovi manifesti pubblicitari siano attaccati, perché non riempire questi spazi di nuovi contenuti? Il coronavirus impedisce la ripresa degli eventi estivi, ma altri messaggi possono essere lasciati a chi oggi è finalmente tornato a riappropriarsi di questa piazza".

“Come Amministrazione comunale non possiamo che condannare l’affissione abusiva - commenta l’assessore alla Cultura Simone Lenzi - ma allo stesso tempo non possiamo che esprimere il massimo apprezzamento per quella che del tutto a sorpresa, si è trasformata in una mostra d’arte a cielo aperto, gratuita e fruibile liberamente da tutti. Una mostra strepitosa, oltretutto, che colora Livorno in un momento nel quale le manifestazioni culturali e spettacolari sono state tutte sospese a causa dell’emergenza sanitaria. E che ha reso belli gli spazi pubblicitari rimasti vuoti in questi mesi tanto pesanti per tutti”.

“Per questo invito l’autore o gli autori a contattarci - conclude Lenzi - per studiare insieme forme di collaborazione. La città ha bisogno di “attacchi di arte” come questo”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Cronaca

Cronaca