QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 23°24° 
Domani 19°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
martedì 17 settembre 2019

Attualità venerdì 07 giugno 2019 ore 15:49

La nuova piazza Guerrazzi

Taglio del nastro con i giochi d’acqua della fontana ornamentale realizzata tra il Palazzo del Picchetto e il Cisternino



LIVORNO — Quello che prima era un posteggio, oggi è una piazza pedonale con fioriere, panchine e una fontana. Cambia volto piazza Guerrazzi, spazio di collegamento tra il Cisternino di città e via Grande.

La piazza è stata inaugurata nella mattinata di oggi, venerdì 7 giugno, a conclusione dell’importante intervento di riqualificazione che ha riguardato tutta la parte di piazza a nord di via Grande, e cioè l’area compresa tra il Cisternino di Città, opera dell’architetto Pasquale Poccianti, e il Palazzo del Picchetto, realizzato nel ‘700 su disegno di Giovan Battista Foggini.

Il taglio del nastro, ad opera del sindaco Filippo Nogarin e l’assessore all’urbanistica e ai lavori pubblici Alessandro Aurigi, ha coinciso con l’entrata in funzione dei giochi d’acqua della  fontana realizzata, a livello della pavimentazione, nel tratto di via del Pantalone compreso tra via delle Galere e via Grande, anch’esso oggetto di riqualificazione.

La fontana ornamentale, costituita da otto ugelli con illuminazione Led, entrerà definitivamente in funzione tra qualche settimana (quando saranno completati gli allacci elettrici) e rimarrà accesa per tutto il giorno (in periodo estivo). Dalle ore 21 alle ore 22, prima dello spegnimento notturno, sarà programmato lo spettacolo con giochi d’acqua variabili ed effetti luminosi.

Sotto la pavimentazione è stato realizzato un impianto che assicura il ricircolo e il filtraggio dell’acqua della fontana, che sarà quindi sempre pulita e depurata, anche se non potabile, in modo che i bambini possano giocarci senza problemi.

I lavori, per un importo di 600mila euro, sono durati sei mesi, e hanno consentito di recuperare l’antica piazza, un tempo luogo di sosta obbligata delle merci e dei forestieri in entrata e uscita dalla città murata, prima che la Porta a Pisa fosse demolita per la realizzazione di Piazza della Repubblica.

La riqualificazione, come hanno sottolineato il sindaco Nogarin, l’assessore Aurigi e i progettisti Claudio Filippelli e Luca Barsotti, "ha restituito ai pedoni, ai turisti, ai bambini con le loro famiglie uno dei luoghi più suggestivi del centro storico".

La nuova pavimentazione della piazza è della stessa tipologia del materiale originario, la “pietra forte fiorentina”, posata a fasce concentriche come nella trama originaria.



Tag

Il bambino caduto dal balcone a Lodi: ecco come Angel lo ha salvato | Video

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità