comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 20°23° 
Domani 20°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
mercoledì 23 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
Regionali, Di Battista torna all'attacco: «È la più grande sconfitta nella storia del M5S»

Cronaca martedì 11 agosto 2020 ore 17:30

Abuso di alcol, via a controlli più serrati

Tutta una serie di operazioni preventive per combattere l'abuso di alcol tra i giovani sono state varate da Comune e Usl



LIVORNO — "Accanto alle iniziative di controllo e sanzione che, nelle settimane scorse, hanno portato al sequestro di vari scooter e che auspichiamo possano aiutare gli adolescenti e i loro familiari a prendere coscienza dei rischi connessi a certi comportamenti, abbiamo avviato un intervento preventivo grazie alla fondamentale collaborazione della Direzione di Zona Distretto della ASL e della Polizia Municipale" ha spiegato l'assessore comunale Andrea Raspanti.

"Abbiamo previsto la presenza, nell'area della Baracchina Azzurra, da tempo punto di riferimento di centinaia di adolescenti e giovani, degli operatori di strada del progetto Okkio Bimbi che, forti di una lunga esperienza, possano studiare e comprendere le dinamiche sociali in atto, fare informazione e somministrare test etilometrici gratuiti per rendere consapevoli i ragazzi di un eventuale stato di alterazione prima che si mettano alla guida di un mezzo a motore" aggiunge.

"Voglio ringraziare la direttrice di zona, dottoressa Laura Brizzi, e la dottoressa Lucia Mancino del SerD per l'immediata adesione al progetto. Siamo di fronte a un fenomeno nuovo, che deve essere prima di tutto compreso e che coinvolge molti giovani e giovanissimi. Il consumo di alcolici è alto, diffuso ben al di là di gruppi specifici legati a condizioni socio-economiche svantaggiate. Ne sono protagonisti ragazzi che conducono vite assolutamente comuni, in famiglie comuni. Certi comportamenti non devono essere criminalizzati, come spesso accade, o derubricati come semplice problema di ordine pubblico. Devono essere compresi e contrastati con decisione ma anche con intelligenza. Come istituzioni non possiamo sostituirci alle famiglie, ma vogliamo ricercarne la collaborazione, sapendo che è in ballo la cosa più importante di tutte: la vita e la salute dei nostri figli".

In queste settimane, in strada sono presenti anche gli operatori del progetto regionale "Movida Sicura". Durante Effetto Venezia, invece, sarà presente un punto di ascolto al quale giovani e giovanissimi potranno fare riferimento per sottoporre segnalazioni e avanzare proposte.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità