QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 10°12° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
venerdì 22 novembre 2019

Attualità venerdì 07 giugno 2019 ore 09:29

Ballottaggio, cosa c'è da sapere

Salvetti e Romiti al secondo turno per la poltrona di sindaco. Le informazioni utili per gli elettori: dal voto assistito alle modifiche al traffico



LIVORNO — Domenica 9 giugno, dalle 7 alle 23, i cittadini livornesi si recheranno nuovamente alle urne per scegliere il Sindaco.

A sfidarsi al ballottaggio saranno i due candidati che al primo turno di domenica 26 maggio hanno ricevuto il maggior numero di consensi: Luca Salvetti, della coalizione di centrosinistra, che ha riportato il 34,20 per cento delle preferenze, e Andrea Romiti, candidato della coalizione di centrodestra, arrivato secondo con il 26,64 per cento delle preferenze.

Sulle schede del ballottaggio sono riportati i nomi dei due candidati insieme ai simboli delle liste che li sostengono (in base al sorteggio effettuato, a sinistra Luca Salvetti e a destra Andrea Romiti). Non sarà possibile effettuare il “voto disgiunto” in base al quale, in occasione del primo turno, l’elettore poteva votare per un candidato sindaco e, contemporaneamente, barrare una lista collegata a un altro candidato sindaco.

La legge prevede che per il ballottaggio possono votare gli stessi elettori iscritti alle liste elettorali per il primo turno. Quindi il corpo elettorale rimane quello “fotografato” al 15esimo giorno antecedente la votazione di domenica 26maggio: gli aventi diritti al voto sono 136.622 (di cui 65.152 maschi e 71.470 femmine).

Come si vota

Le modalità per esercitare il diritto di voto e i servizi predisposti per agevolare gli elettori rimangono sostanzialmente inalterati rispetto al primo turno.

I seggi comunali cittadini (172)sono immutati rispetto al voto di domenica 26 maggioe gli elettori dovranno presentarsi con certificato elettorale e documento d’identità. Lo spoglio delle schede avrà inizio subito dopo la chiusura della votazione, quindi dopo le ore 23 di domenica 9 giugno.

Il nuovo Sindaco di Livorno entrerà in carica al momento della proclamazione da parte dell’Ufficio Centrale nominato dal Tribunale di Livorno e presieduto da un magistrato.

Documenti per votare

Per votare occorre presentarsi al proprio seggio (il numero è riportato sulla tessera elettorale) muniti della tessera elettorale e di un documento d’identità (carta d’identità o altro documento di identificazione rilasciato da una pubblica amministrazione o da un ordine professionale, purché munito di fotografia; sono valide anche le tessere di riconoscimento rilasciate dall’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia, purché convalidate da un Comando Militare). I documenti di identificazione, purché regolari, saranno accettati ai fini del voto anche se scaduti. In mancanza di idoneo documento, l’elettore può essere identificato da uno dei membri dell’ufficio elettorale di sezione che lo conosca personalmente, o da parte di un altro elettore della sezione che ne attesti l’identità.

Per consentire a tutti i cittadini di votare, l’Ufficio Elettorale comunale centrale (in piazza del Municipio 50, palazzo Anagrafe primo piano), il Centro servizi al cittadino Area nord (ex Circoscrizione 1, in piazza Saragat 1) e il Centro servizi Area sud (ex Circoscrizione 5, in via Machiavelli 21) sono a disposizione, anche con aperture straordinarie (vedi oltre), per risolvere le problematiche relative alla tessera elettorale: in caso di smarrimento occorre recarsi agli sportelli muniti di un documento di identità, e con una semplicedichiarazione sostitutiva della denuncia di smarrimento, sarà possibile ottenere il duplicato della tessera elettorale; se invece la tessera elettorale è inutilizzabile perché deteriorata, gli uffici provvederanno a rilasciare il duplicato della tessera e a ritirare l'originale deteriorato; in caso di esaurimento degli spazi per il timbro di avvenuta votazione sulla tessera, occorre recarsi agli sportelli con la tessera esaurita, e gli uffici provvederanno alla consegna di una nuova tessera.

Trasferimento di residenza: è il nuovo Comune di residenza che rilascia la nuova tessera elettorale, ritirando quella vecchia. In caso di trasferimento di residenza all'interno del territorio comunale (cioè in caso di semplice cambio di abitazione) all'elettore sarà consegnata un'etichetta da applicare alla tessera, con l'indicazione del nuovo indirizzo e del seggio dove recarsi a votare.

Domenica 9 giugno, giorno della votazione, dalle 7 alle  23 l’ufficio Stato Civile attiverà altri 4 punti per il rilascio di tessere elettorali e duplicati, nei plessi scolastici sedi di seggio elettorale: scuola elementaredi Villa Corridi (via del Vecchio Lazzeretto26), scuola elementare Micheli (piazzale XI Maggio 25), scuola media Micali (via degli Archi 66) e scuola elementare Cattaneo (via Carlo Cattaneo 5).

Aperture straordinarie dell’Ufficio Elettorale centrale (Stato Civile)

L’Ufficio Elettorale Comunale in piazza del Municipio 50 (palazzo dell’Anagrafe, piano primo) sarà aperto venerdì 7 e sabato 8 giugno ininterrottamente dalle 9 alle 18; domenica 9 giugno dalle 7 alle 23.

Recapiti telefonici dell’Ufficio Elettorale: 0586 820449 – 820531 – 820749. Posta elettronica elettorale@comune.livorno.it

Aperture straordinarie dell’Anagrafe

sgabbrielli@comune.livorno.it (nella mail specificare “Richiesta di trasporto elettore non deambulante” inserendo indirizzo e recapito telefonico per essere contattati per l’appuntamento).

L’elettore non deambulante dovrà farsi trovare al portone di casa. Solo ed esclusivamente nel caso in cui l’elettore abiti al piano terra o ad un piano rialzato con ascensore, potrà essere prelevato alla porta dell’appartamento in cui risiede.

Gli elettori non deambulanti, quando la sezione alla quale sono iscritti non è accessibile mediante sedia a ruote, possono esercitare il diritto di voto recandosi (usufruendo del servizio comunale per non deambulanti o autonomamente) in una delle sezioni esenti da barriere architettoniche.

L’elettore non deambulante che si reca a votare in un seggio privo di barriere architettoniche diverso dal suo, deve esibire al seggio, unitamente alla tessera elettorale, un’attestazione medica appositamente rilasciata, gratuitamente e in esenzione da qualsiasi diritto o marche, dall’Azienda Sanitaria (va beneanche se rilasciata in precedenza per altri scopi) oppure una copia autentica della patente di guida speciale.

Sul sito dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest è disponibile il calendario con gli orari e le sedi dove vengono effettuate le visite.

Gli elettori portatori di handicap fisicamente impediti nell’espressione autonoma del voto possono andare a votare con l’assistenza di un accompagnatore di fiducia. Per il voto assistito occorre l’annotazione permanente sulla tessera elettorale (sigla Avd), a meno che l’impedimento fisico sia evidente, oppure il vecchio libretto di invalidità civile, oppure una certificazione medica rilasciata gratuitamente dall’Azienda Sanitaria (vedi calendario). La certificazione medica per il voto non assistito può essere utilizzata anche per usufruire del servizio di trasporto per elettori non deambulanti.

Modifiche alla viabilità

Per facilitare gli spostamenti del personale impegnato nelle operazioni elettorali e il raggiungimento dei seggi da parte degli elettori, da sabato 8 a lunedì 10giugno (compresi) sono sospese tutte le ZSC e tutte le ZTL cittadine. Sarà quindi consentito il transito (anche dai varchi elettronici) e la sosta dei veicoli su tutto il territorio cittadino. La ztl notturna “A” del quartiere Venezia sarà abrogata nella notte tra domenica 9 e lunedì 10 giugno, mentre rimarrà in vigore sabato notte, dalle ore 20 fino alle ore 5 del mattino di domenica 9 giugno.

Dalle ore 19 di domenica 9 giugno, fino al termine delle operazioni elettorali, nell’area antistante la Banca d’Italia (in piazza del Municipio) sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata, eccetto veicoli utilizzati dai presidenti di seggio, con soppressione dei posti auto riservati ai taxi.

Dalle ore 23 di domenica 9 giugno, fino al termine delle operazioni elettorali, i veicoli utilizzati dai presidenti di seggio saranno autorizzati a parcheggiare anche in via Cogorano, lato civici pari.



Tag

Mes, Di Maio: «Nessuno scontro con Conte»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca