comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:LIVORNO9°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
giovedì 28 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lady Mastella e la lite con gli Europeisti: «Ecco perché me ne sono andata»

Lavoro lunedì 19 ottobre 2020 ore 15:47

Covid nella Rsa Pascoli, "Lavoratori fondamentali"

Contagi Covid nella Rsa Pascoli. La Cgil parla dei lavoratori e del loro "Servizio essenziale", chiedendo applicazione dei protocolli di sicurezza



LIVORNO — "In questi giorni così delicati le lavoratrici e i lavoratori della rsa Pascoli stanno ancora una volta dimostrando quanto siano essenziali per la città. Il loro è un servizio fondamentale, svolto con passione, efficacia e grande professionalità. Un servizio che non si ferma mai e che va avanti anche nei momenti di maggiori difficoltà, per garantire all’intera collettività il lavoro di cura e di assistenza. Purtroppo non sempre il grande valore dell'operato di queste lavoratrici e di questi lavoratori viene riconosciuto da tutti. Neanche il riconoscimento economico previsto dalla Regione Toscana come incentivo Covid – erogato in favore dei colleghi della sanità pubblica - è mai arrivato nelle buste paghe del personale della rsa."

Lo dice la Funzione Pubblica della Cgil, ribadendo come il momento sia particolarmente duro per i lavoratori all'interno di una struttura che, in questo momento, ha numerosi casi positivi tra gli ospiti.

"Alla cooperativa che gestisce il servizio all'interno della rsa, alle istituzioni locali e all'Asl chiediamo che vengano messi in atto tutti i protocolli di sicurezza necessari ad evitare il propagarsi del contagio e che, oltre alla dovuta sorveglianza sanitaria eseguita direttamente da Asl Toscana nord-ovest, vengano immediatamente forniti strumenti, supporto e se necessario personale.

A partire dalla settimana scorsa all'interno della rsa Pascoli sono state proibite le visite ai parenti: decisione dolorosa ma necessaria e che forse – al fine di preservare ospiti e operatori - doveva essere assunta prima, visto il moltiplicarsi esponenziale dei contagi. Questo però non è il tempo delle accuse. In queste ore, come già hanno fatto nei momenti più difficili, le lavoratrici e i lavoratori della rsa hanno messo da parte la paura e hanno continuato il loro lavoro predisponendo reparti esclusivamente dedicati ai positivi al Covid-19: tutto questo ancora una volta senza gravare sui servizi ospedalieri, già sotto pressione per la pandemia. Il servizio del personale della rsa – così come di tutti coloro che lottano in prima fila contro il Covid - è essenziale: a queste lavoratrici e a questi lavoratori facciamo sentire tutta la nostra vicinanza."

Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità