Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:LIVORNO21°25°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
martedì 22 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Finale Europei Roma? Non in Paesi ad alto contagio»

Toscani in TV venerdì 09 aprile 2021 ore 08:00

​Rosanna racconta a Magalli la sua tragedia sfiorata

A “I fatti vostri” su Rai2, la signora livornese ha spiegato il rischio che ha corso quando le hanno staccato l'energia elettrica del suo respiratore



LIVORNO — Vive a Livorno Rosanna del Corona, in un alloggio popolare nel quartiere Corea alla periferia nord e qui, capita spesso che le bollette non arrivino a destinazione. Anche questa volta, Rosanna sapeva che c’era qualcosa che non andava ma non si aspettava certamente che le staccassero d’improvviso la corrente come invece è successo. 

Ieri Rosanna, ha raccontato in collegamento in diretta, a Giancarlo Magalli, conduttore de “I fatti vostri”, questa brutta disavventura che avrebbe potuto trasformarsi in tragedia.

Era l’11 marzo quando la donna, 68 anni, invalida al 100% per una patologia polmonare, era costretta a usare un respiratore con l’ossigeno. A causa di una involontaria morosità protrattasi troppo a lungo, il gestore di energia elettrica le ha sospeso il servizio e l’ha lasciata al buio ma soprattutto, l’ha lasciata senza fiato. Da lì la decisione di chiedere l’intervento del 113 e dei servizi sociali che hanno soccorso l’anziana e le hanno procurato anche un alloggio alternativo in attesa della risoluzione del contenzioso. 

Storia confermata in diretta dal Claudio Cappelli, dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale della Polizia di Livorno che ha coordinato la gestione del caso fino alla fase risolutiva. Il resto della famiglia, Federico e Michele presenti in trasmissione, hanno riferito di essere stati anch’essi presenti al momento dell’accaduto e di aver assistito la madre mentre arrivavano i soccorsi. Il tempestivo intervento e la coordinazione dei diversi attori coinvolti, hanno permesso la riattivazione del servizio di erogazione di corrente elettrica e Rosanna ha potuto trascorrere la Pasqua a casa sua. 

Per evitare il ripetersi dell’evento, è stato poi il Comune di Livorno, in seguito al sollecito dei Servizi Sociali, a farsi carico della morosità sanando il debito pregresso di Rosanna. Per il futuro c’è da augurarsi che anche il servizio postale provveda a migliorare l’efficienza della distribuzione della posta in questo quartiere. 

L’ufficio stampa del gestore elettrico ha da parte sua comunicato che "quando è stata attivata la procedura del distacco dell’utenza della signora non risultava l’inserimento dell’utente nell’elenco dei soggetti che hanno diritto ad essere tutelati per i quali non è possibile procedere con l’interruzione della corrente". 

Un incidente causato quindi da una commistione di ‘errori’ che però messi in evidenza, speriamo possano essere rivisti e corretti a scapito di eventuali ripetizioni.

Elisa Cosci
© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' successo in Via Gino Graziani. Intervento urgente sulla condotta idrica DN 700 che approvvigiona la zona sud della città
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cultura

Cronaca

Cronaca