Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:LIVORNO21°23°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius

Cronaca sabato 15 luglio 2017 ore 14:35

Sborsano 195 euro per una scatola vuota

Truffatori in azione sul lungomare livornese. Mostravano costosi telefoni ai passanti ma poi consegnavano confezioni con all'interno qualche sasso



LIVORNO — La polizia ha fermato due pluripregiudicati autori di una truffa ai danni di un giovane, avvenuta sul lungomare di Antignano. Il fatto è accaduto nel pomeriggio di giovedì 13 luglio.

Prima gli hanno mostrato un costoso smartphone, proponendogli di acquistarlo ad un prezzo molto più basso rispetto a quello di mercato, poi, con un veloce scambio di scatole, hanno consegnato al malcapitato una confezione vuota, o meglio, con all'interno del materiale dal peso simile a quello di un telefono. Quindi hanno preso i soldi e sono fuggiti in auto prima che la vittima dell'imbroglio avesse il tempo di aprire la scatola e scoprirne il reale contenuto.

La truffa è avvenuta sotto gli occhi della polizia, che da ore stava pedinando i due malviventi. Numerosi i tentativi di truffa messi in atto in poche ore dai due nei confronti dei passanti, in diverse zone del lungomare. Il modus operandi era sempre lo stesso: mentre uno attendeva in auto l'altro, indossando una pettorina arancione, tentava di spillare soldi ai passanti con la falsa compravendita.

Entrati in azione con le volanti, gli agenti hanno bloccato ogni via di fuga ai due malviventi, costringendoli alla resa.

I due truffatori sono stati trovati in possesso dei 195 euro consegnati loro dalla vittima, i costosi telefoni marca Samsung mostrati ai passanti e numerose scatole di smartphone vuote.

Ai due napoletani, trasfertisti del crimine, oltre alla denuncia per il reato di truffa in concorso, è stato notificato il via obbligatorio e il divieto di ritorno nel Comune di Livorno per i prossimi tre anni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno