Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:LIVORNO8°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
venerdì 27 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, fiori e lacrime sul luogo dell'incidente. Un testimone: «L'auto ha colpito prima il palo e poi la pianta»

Politica mercoledì 18 gennaio 2023 ore 06:12

Termovalorizzatore, "a rischio i lavoratori"

Marco Landi, consigliere regionale della Lega

Il consigliere regionale della Lega e portavoce dell'opposizione Marco Landi non è soddisfatto della risposta al question time dell'assessora Monni



LIVORNO — “Il destino del termovalorizzatore di Livorno merita maggiore trasparenza e chiarezza, da parte di tutte le istituzioni e tutti gli enti. E invece continuiamo ad assistere a un preoccupante balletto di notizie e di indiscrezioni, senza che nessuno, neanche la Regione, dica una parola definitiva”.

Così il portavoce dell’opposizione in Consiglio regionale Marco Landi, commentando la risposta a una sua interrogazione a risposta immediata sul piano dei rifiuti della Regione Toscana e sulla programmata chiusura dei termovalorizzatori di Livorno e Montale.

Interrogazione a cui ha dato risposta l’assessore all’Ambiente Monia Monni.


“Sono anni che sentiamo dire che siamo prossimi a leggere il Piano dei rifiuti e delle bonifiche. E sono anni, almeno cinque, che questo atto di straordinaria importanza sotto l’aspetto ambientale, occupazionale ed economico resta un’incognita. Come ignoto resta il futuro del termovalorizzatore di Livorno. Non una parola sulle sorti dei lavoratori, non una parola su dove andranno a finire i rifiuti adesso destinati al Picchianti, non una parola sull’impatto sulle tariffe già alte che gravano sulle famiglie e sulle imprese”, prosegue il portavoce dell’Opposizione.


“L’unica preoccupazione della Giunta è che i rifiuti che non saranno più trattati a Livorno non finiscano in discarica. Se poi decine di lavoratori perderanno il lavoro o se decine di migliaia di famiglie e imprese vedranno aumentare le tariffe, evidentemente al Pd poco importa. Alla Lega e al centrodestra sì. Le politiche dei rifiuti sono di competenza regionale, ed è la regione a doversi prendere la responsabilità della scelta. E per noi la scelta è che prima di dismettere l’impianto sia garantito il livello occupazionale e quello delle già alte tariffe”, conclude Landi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Claudio, 26 anni, ha vestito i panni di una delle 8 identità misteriose ai Soliti Ignoti, game show di Rai Uno condotto da Amadeus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità