QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 20°21° 
Domani 22°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
mercoledì 17 luglio 2019

Attualità giovedì 18 aprile 2019 ore 12:30

Via le erbacce da strade e marciapiedi

Dal 15 marzo in campo squadre da due operatori per interventi mirati: già “ripulito” il 40% delle strade, entro fine aprile saranno diserbate 335 km



LIVORNO — Circa 160 chilometri di strade e marciapiedi sono stati diserbati da Aamps dal 15 marzo od oggi. In coordinamento con l'Amministrazione comunale, gli operatori della società livornese hanno effettuato interventi giornalieri per rimuovere le erbe infestanti che durante il periodo della primavera nascono e crescono ai bordi delle strade e più in generale su superfici pavimentate e ridare il decoro alle vie e alle piazze livornesi.

Nello specifico sono stati ripuliti dalle piante selvatiche oltre 36 km lineari (precisamente 36.109 metri) nelle zone a più alta frequentazione pedonale della città e più di 123 km lineari (precisamente 123.891 metri) nelle aree residenziali ed extra urbane. Un lavoro intenso e quotidiano che ha portato a superare il 40 % delle strade da diserbare secondo i piani di Aamps, su una copertura totale di 335 km di strade da diserbare che sarà raggiunta entro la fine del mese di aprile.

Aamps impiega in questa attività squadre da 2 operatori dal lunedì al sabato: ogni strada o lotto di strade viene sfalciato una volta al mese o due volte per quelle a più alta percorrenza, con l’obiettivo di rimediare alla rapida ricrescita delle erbe infestanti tipica di questo periodo.

Tra le vie oggetto degli interventi, anche via Leonardo da Vinci, la principale arteria di scorrimento della zona industriale della città. Aamps ha provveduto alla pulizia dei marciapiedi, allo sfalcio delle erbacce e alla rimozione dei detriti e della terra che si era accumulata in banchina. I lavori, su una superficie lineare di 1.808 metri, sono durati 6 giorni e per questo intervento intensivo è stata utilizzata una pala a caricamento frontale, una spazzatrice e alcune squadre di addetti alla pulizia e al diserbo.

I residui di erba infestante raccolti saranno mandati a riciclo e trasformati in compost ad uso agricolo e domestico e in biomassa per la produzione di energia pulita.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Lavoro

Politica