comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:45 METEO:LIVORNO10°14°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
giovedì 21 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Usa, Lady Gaga canta l'inno americano accompagnata dalla banda dei Marine

Attualità lunedì 11 gennaio 2021 ore 12:53

"Agenzie di spedizioni chiudono 4 uffici al porto"

L'allarme lanciato dal segretario generale Filt-Cgil Giuseppe Gucciardo: "15 licenziamenti mascherati, non possiamo perdere altri posti di lavoro"



LIVORNO —

"All'interno del porto di Livorno stiamo registrando un fenomeno in espansione assai preoccupante".  E' l'allarme lanciato dal segretario generale Filt-Cgil della provincia di Livorno Giuseppe Gucciardo.

"Le agenzie di spedizioni in mano alle multinazionali  - si legge in una nota a firma del segretario Gucciardo- stanno chiudendo i loro piccoli uffici presenti nel nostro scalo così da poter gestire tutto il lavoro presente nel nostro porto direttamente dalle loro sedi italiane centrali. Le aziende hanno anche trovato il modo di aggirare il blocco dei licenziamento fissato dal governo al prossimo 31 marzo: ai dipendenti degli uffici presenti nella nostra città è stato infatti proposto di trasferirsi in altre regioni, con tutti i sacrifici e le difficoltà che ne conseguono visto anche le incertezze legate alla pandemia. In pratica si tratta di veri e propri licenziamenti di fatto".

"Il fenomeno  - aggiunge il segretario - riguarda per il momento gli uffici di 4 distinte agenzie di spedizioni presenti nella nostra città. I lavoratori coinvolti (impiegati amministrativi, commerciali, operativi, ecc.) sono in tutto una quindicina. Le lettere con la richiesta di trasferimento sono già state recapitate in questi giorni ai dipendenti. Importante sottolineare che a mettere in atto questi inaccettabili provvedimenti sono proprio quelle multinazionali che ancora oggi stanno beneficiando di ammortizzatori sociali con causale Covid-19, ossia quei particolari strumenti di contrasto alla crisi che non richiedono nessun costo aggiuntivo da parte dell'azienda. La storia purtroppo si ripete: ciò che sta avvenendo non è infatti molto diverso da quanto denunciammo un anno fa in relazione alla richiesta dell'agenzia marittima Hamburg Sud di trasferire a Genova i suoi 13 dipendenti operativi a Livorno. La città non può accettare quanto sta avvenendo: non possiamo perdere altri posti di lavoro".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica