comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LIVORNO
Oggi 19°23° 
Domani 20°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
martedì 22 settembre 2020
Giani
861.743
 
48.63%
Ceccardi
716.598
 
40.44%
Galletti
113.443
 
6.40%
Vigni
7.652
 
0.43%
Fattori
39.614
 
2.24%
Barzanti
16.015
 
0.90%
Catello
16.960
 
0.96%
corriere tv
Elezioni Puglia, Emiliano festeggia la vittoria mangiando un panzerotto

Lavoro domenica 22 marzo 2020 ore 16:19

Metalmeccanici, "Stop in attesa di chiarimenti"

Coronavirus, i sindacati Fim-Fiom-Uilm di Livorno: "Chiudere tutte le aziende per due giorni in attesa di fare chiarezza sul DPCM"



LIVORNO — Fim-Fiom-Uilm provinciali "A seguito del Decreto DPCM di ieri in cui il Presidente del Consiglio, su sollecitazione delle organizzazioni sindacali nazionali Cgil-Cisl-Uil, ha annunciato da Lunedi 22 Marzo una fermata di tutte le attività produttive non essenziali per il Paese, in attesa di conoscere la lista ufficiale delle attività necessarie che dovranno proseguire le attività, consapevoli della confusione che si è venuta a creare nella Provincia"chiedono a tutte le aziende della Provincia di Livorno di effettuare una fermata a prescindere di almeno due giorni fino a Mercoledì 24 Marzo.

"Questi giorni serviranno alle Organizzazioni Sindacali ed anche alle Aziende per fare la necessaria chiarezza e dare le necessarie risposte a tutti i lavoratori della Provincia", hanno aggiunto i sindacati.

"In mancanza di disponibilità delle singole aziende ad effettuare la fermata richiesta, come Fim-Fiom-Uilm Provinciali non saremo disponibili a mandare i lavoratori a svolgere un'attività senza la certezza di rispettare il DPCM di ieri sera quindi copriremo questi giorni eventualmente con lo sciopero per tutte le ore necessarie", hanno aggiunto i sindacati.

"Convinti comunque che lo sciopero non sarà necessario perché le aziende comprenderanno che tutti abbiamo bisogno di capire ciò che sta avvenendo in queste ore in Italia, che non ha precedenti, e che la salute e sicurezza è la priorità rispetto agli interessi economici e produttivi, fin da domani ci attiveremo per fare chiarezza azienda per azienda.

Questi giorni dovranno essere coperti con eventuali ammortizzatori sociali in essere o relativi strumenti contrattuali e successivamente nel caso si confermi la chiusura dell’attività con il relativo ammortizzatore sociale per Covid-19", concludono i sindacati dei metalmeccanici.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Attualità