Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:LIVORNO15°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
sabato 17 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità domenica 04 aprile 2021 ore 11:44

"Grande umanità dentro quelle tute da astronauta"

Un reparto Covid-19

Lettera di ringraziamento al personale sanitario del reparto Covid-19 dell'ospedale di Livorno da parte di Sabina Santini, 50 anni, dopo le dimissioni



LIVORNO — Sabina Santini, una donna di 50 anni di Livorno, è stata ricoverata per dieci giorni all’ospedale di Livorno, a causa di una polmonite bilaterale interstiziale, uscendone in buone condizioni, nonostante alcune patologie pregresse. Di seguito la sua calorosa lettera di ringraziamento al personale sanitario che l'ha assistita.

Voglio ringraziare uno per uno i medici e gli infermieri del reparto Covid di Livorno (secondo padiglione, secondo piano), che non solo sono stati scrupolosi e professionali, ma ci hanno regalato piccoli gesti quotidiani, che ci hanno permesso di non mollare mai, anche in reparto sub intensivo.

Il personale è sempre stato gentile, affettuoso, premuroso in mille modi e con mille attenzioni e con tutti. Mai uno sbuffo, una risposta frettolosa o scocciata. Sono supporto nei momenti duri e felici con te in quelli belli! Sono i sorrisi ed i buongiorno. Sono i “cara” e i “tesoro”. Dopo un po’, si impara a riconoscere l’avvolgente e infinita energia delle neo laureate e la rassicurante calma delle veterane.

Non c’era neanche bisogno di suonare il campanello tante erano le volte che passavano nelle stanze da noi. Non ho mai visto la faccia di nessuno, ma conosco tutti i loro occhi. I loro sorrisi dietro le mascherine. Le loro cuffiette colorate (minù la mia preferita) e le loro voci.

Da qualche giornale o riviste da leggere, senza dimenticare la parola di supporto e conforto.

Al di là delle tute di astronauta, ho trovato persone, che, nonostante, il superlavoro e la stanchezza, non hanno mai smesso di essere “umani”.

Sabina Santini non è l’unica a voler porgere ringraziamenti allo staff medico, infermieristico ed OSS dell’ospedale, ma si fa portavoce delle sue compagne di stanza.

“Il mio vuole essere un riconoscimento pubblico. Si parla sempre e solo di malasanità ma c’è anche quella bella e va raccontata. Non potrò mai dimenticarmi di voi. Spero di rivedervi ma in spiaggia”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sulle nuove positività si è registrato un aumento rispetto ai giorni scorsi. I dati aggiornati nei report di Asl e Regione
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro