Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:45 METEO:LIVORNO14°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
sabato 04 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pompei, nei cunicoli dei tombaroli: «Una rete tutta da esplorare»

Cronaca venerdì 09 ottobre 2015 ore 15:16

La mafia e quell'albergo sul lungomare

L'indagine che coinvolge il costruttore trapanese Bulgarella riguarda anche l'acquisto e la ristrutturazione del Grand Hotel Palazzo



LIVORNO — Gli accertamenti fatti in seguito all'acquisto e alla ristrutturazione del Grand Hotel Palazzo, sul lungomare di Livorno, sono stati fra i punti di partenza dell'indagine della Dda di Firenze, che ipotizza contatti mafiosi per il costruttore trapanese, trapiantato a Pisa, Andrea Bulgarella. In quell'operazione, l'imprenditore siciliano ha investito 37 milioni di euro.

"L'acquisto e la ristrutturazione del Grand Hotel Palazzo, tramite la società Livorno Touring srl - scrivono i  magistrati nel decreto di perquisizione - è stato particolarmente impegnativo sul piano finanziario. Dall'analisi dei documenti di Livorno Touring srl, si rileva infatti che la società, costituita con un capitale sociale di appena 10 mila euro, ha sempre operato in perdita, accumulando debiti per un notevole importo". 

Oltre l'aspetto finanziario, a destare sospetti negli inquirenti ci sono anche i rapporti di fornitura che l'imprenditore stipula con "elementi di spicco della mafia trapanese, come Girolamo Bellomo detto Luca, un imprenditore palermitano coniugato con la nipote di Matteo Messina Denaro, finito in carcere il 17 novembre 2014 con l'accusa di associazione mafiosa".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tra i 281 sanitari non vaccinati contro la malattia Covid-19 sono stati individuati anche 2 titolari di farmacie in provincia di Livorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Toscani in TV

Cronaca

Lavoro

Attualità