Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:LIVORNO13°16°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanità, la classifica dei 250 migliori ospedali al mondo di Newsweek: Roma batte Milano

Cronaca martedì 06 febbraio 2024 ore 10:11

Rifiuti pericolosi gestiti in modo irregolare

Un 40enne, rappresentante legale della ditta, è stato denunciato dai carabinieri forestali che hanno effettuato gli accertamenti



COLLESALVETTI — I carabinieri forestali del Nipaaf – Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale di Livorno, al termine di accertamenti svolti a Collesalvetti, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Livorno un 40enne, legale rappresentante di un’autofficina, in quanto ritenuto responsabile di deposito incontrollato di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

Nell’area di pertinenza dell’attività, sia all’interno del locale officina che nel piazzale esterno, erano depositati e accumulati da tempo innumerevoli rifiuti di vario tipo (speciali, non pericolosi e pericolosi), senza alcun accorgimento circa il loro regolare stoccaggio, così come previsto dalla normativa di settore. 

Erano presenti, inoltre, evidenti tracce di sversamenti di oli e liquidi pericolosi su tutta la pavimentazione. 

I militari hanno quindi sottoposto a sequestro preventivo tutta l’area. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le fiamme sono divampate nella notte in un appartamento Casalp e il fumo si è velocemente diffuso nella palazzina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità