Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:LIVORNO17°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
mercoledì 03 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, la canzone dei Maneskin e la somiglianza con gli Anthony Laszlo: la denuncia del produttore sui social

Attualità venerdì 19 febbraio 2021 ore 10:15

Un regolamento per le relazioni internazionali

L'apposito documento, approvato ieri dal Consiglio comunale, disciplinerà le future relazioni con altre città e comunità



LIVORNO — Un regolamento per la costituzione e lo sviluppo di relazioni internazionali. Lo ha approvato il Consiglio comunale durante la seduta di ieri.

L'obiettivo del regolamento, spiega una nota del Comune, è quello di "Disciplinare in modo efficace le future relazioni con altre città e comunità mediante un insieme di regole, procedure e criteri che favoriscano in modo proficuo e produttivo la conoscenza, la collaborazione e la cooperazione, lo scambio di esperienze con le diverse realtà con cui il Comune di Livorno intende attivare un legame istituzionale, di natura internazionale, più o meno vincolante". 

Le relazioni potranno tradursi in patto di gemellaggio e di amicizia. "Il Regolamento - spiega il Comune- costituisce uno strumento nuovo, a supporto della città di Livorno finalizzato a favorire e promuovere l'immagine della città in contesto internazionale, oltre che promuovere collaborazioni nel campo dell'economia, della cultura, della scuola e dell'università e della ricerca, della sanità e dei servizi sociali, delle politiche giovanili e delle strategie di sviluppo dell'economia del mare per il settore marittimo portuale".

" Da quando si è costituita la nuova amministrazione della città, con il sindaco abbiamo ricevuto molte delegazioni straniere interessate a stabilire relazioni con la nostra città, ma ad oggi la città non si era dotata di un Regolamento ad hoc – ha specificato l'assessora al porto con delega alle politiche internazionali Barbara Bonciani - Livorno, storicamente nasce come città cosmopolita e moderna, caratterizzata da una vocazione internazionale legata al porto franco. La sua peculiare stratificazione multietnica rimane oggi evidente, sia nel tessuto e nelle strutture urbane e monumentali, sia per la presenza delle molte comunità etniche. Crediamo che tale vocazione internazionale, come lo sviluppo di relazioni di cooperazione e amicizia fra comunità debbano essere rafforzate e il Regolamento risponde a questa esigenza".

"Il gemellaggio, come i patti di amicizia fra città - prosegue la nota dell'ente- costituiscono forme di cooperazione europea e mondiale a cui si richiamano i valori fondamentali proclamati dall'Unione Europea e dall'Onu che a livello mondiale li ha incoraggiati considerandoli strumento prezioso per favorire la cooperazione internazionale e lo sviluppo delle comunità interessate. I valori fondamentali dei patti di gemellaggio e di amicizia sono l'amicizia, la pace e la cooperazione. Questi strumenti contribuiscono altresì a creare un senso di identità europea e mondiale comune e a sviluppare un senso di cittadinanza allargato".

"Il Regolamento - ha aggiunto Bonciani- costituisce uno strumento a supporto della città di Livorno e delle relazioni internazionali. La vocazione portuale e marittima della nostra città apre molte possibilità di collaborazione e scambio con altre realtà che presentano elementi di affinità; possibilità già emerse in diverse occasioni, come nel caso dell'interlocuzione con l'ambasciata di Taiwan per progetti di scambio nel campo della ricerca e innovazione finalizzata alla portualità e alla logistica".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Cronaca