Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:LIVORNO8°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
venerdì 27 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, fiori e lacrime sul luogo dell'incidente. Un testimone: «L'auto ha colpito prima il palo e poi la pianta»

Attualità venerdì 20 gennaio 2023 ore 10:00

Un progetto contro gli stereotipi di genere

Si tratta di un progetto promosso dalla Provincia di Livorno che coinvolge gli alunni delle scuole delle varie zone



PROVINCIA DI LIVORNO — Superare gli stereotipi di genere, che ancora condizionano negativamente la nostra società e sono di ostacolo allo sviluppo armonico della personalità di bambini e bambine, ragazzi e ragazze, è l’obiettivo del progetto Asterisco (Abbandonare gli STEreotipi RIcorrenti nelle ScuOle), promosso dalla Provincia e finanziato, per oltre 77.000 euro, dalla Regione Toscana con risorse del Fondo Sociale Europeo.


Il progetto, che è coordinato dall'Ufficio Pari Opportunità dell'Ente in collaborazione con Provincia Livorno Sviluppo, vede coinvolte una serie di scuole, di ogni ordine e grado, dislocate sull’intero territorio provinciale. Molteplici le attività, strutturate per i diversi livelli di apprendimento, che vedranno impegnati non solo alunni ed insegnanti ma anche le loro famiglie.

“Sensibilizzare le giovani generazioni all’utilizzo di un linguaggio che rispecchi la parità di genere e dia spazio alle differenti sensibilità – sottolinea la presidente della Provincia, Sandra Scarpellini - è un passo importante per contrastare l’uso violento delle parole e la violenza contro le donne e i soggetti più esposti alle dinamiche aggressive”.

Il progetto è nato dal confronto con numerosi soggetti, scuole, comuni, associazioni, cooperative e liberi professionisti, che già in precedenza hanno collaborato con l’Amministrazione Provinciale in attività di questo tipo.
Sono, quindi, state individuate alcune azioni, che spaziano dalla formazione di docenti e studenti, a laboratori sul linguaggio e realizzazione di eventi e mostre, che prenderanno il via nel mese di febbraio per concludersi alla fine dell’anno scolastico.

Per la Conferenza zonale di Livorno, hanno aderito gli istituti comprensivi Bartolena, Bolognesi, Brin, Carducci, Don Angeli, De Amicis e Micheli, nonché il Liceo Enriques e l’Isis Vespucci–Colombo.


Per la Conferenza della Bassa Val di Cecina partecipano gli istituti comprensivi Solvay–Alighieri e Carducci-Fattori di Rosignano, il Cassola di Cecina, oltre all’Isis Polo-Cattaneo di Cecina.


La Conferenza della Val di Cornia è rappresentata dagli istituti superiori Isis Einaudi-Ceccherelli-Carducci e dall’Isis Volta-Pacinotti di Piombino.


Per l’Isola d’Elba partecipano gli istituti comprensivi Pertini di Portoferraio e Giusti di Campo nell’Elba, nonché l’Isis Foresi-Brignetti di Portoferraio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Claudio, 26 anni, ha vestito i panni di una delle 8 identità misteriose ai Soliti Ignoti, game show di Rai Uno condotto da Amadeus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità