Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:LIVORNO21°23°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius

Cronaca venerdì 17 maggio 2024 ore 12:42

Aggredisce il personale in ospedale

Un uomo si è introdotto nel reparto dove era ricoverata la moglie e ha offeso il personale sanitario, oltre a rifiutarsi di uscire dalla stanza



LIVORNO — I militari del NAS di Livorno qualche giorno fa sono intervenuti perché un uomo di origine straniera, la cui consorte si trovava presso un reparto dell’Ospedale di Livorno, introdottosi in ospedale avrebbe rivolto frasi ingiuriose verso il personale sanitario assumendo anche un atteggiamento intimidatorio nei loro confronti.

Come si legge in una nota dei carabinieri, questo è bastato per far scattare gli opportuni approfondimenti dell’Arma di Livorno sulla vicenda e quindi i carabinieri del locale NAS, attivati da comunicazione formale della Direzione Generale Azienda USL Toscana nord ovest, hanno avviato una mirata attività istruttoria cui ha fatto seguito la prevista segnalazione, con relativa sanzione, all’Autorità Amministrativa competente a carico del 45enne straniero, anche già noto con precedenti alle forze dell’ordine, con l’accusa di aver tenuto una condotta intimidatoria ed ingiuriosa nei confronti del personale sanitario del presidio ospedaliero “Spedali Riuniti” di Livorno.

Dalle attività infatti è emerso che il prefato, durante l’accesso al reparto di degenza dove si trovava ricoverata la moglie, si è lasciato andare ad atteggiamenti quanto mai inopportuni e soprattutto aggressivi, proferendo frasi offensive e ingiuriose nei confronti del personale sanitario  presente.

Così facendo ha impedito agli addetti alla struttura sanitaria in servizio di poter svolgere la loro attività clinico-assistenziale nel reparto. 

Inoltre l'uomo ha tenuto una condotta offensiva e prevaricatoria, opponendo resistenza all’invito ad uscire dalla stanza di degenza non essendone autorizzato e come chiaramente indicato dall’esposta cartellonistica interna.

La sanzione che è stata comminata all’aggressore dai carabinieri ottempera la Legge n.113/2020, per cui a suo carico è stata elevata sanzione consistente in una salata multa ammontante ad euro 1.000.

Tale norma, infatti, prevede che chiunque tenga condotte violente, ingiuriose, offensive o moleste nei confronti di personale esercente una professione sanitaria o socio-sanitaria o anche di chiunque svolga attività ausiliarie di cura, assistenza sanitaria o soccorso funzionali allo svolgimento di dette professioni presso strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche o private è soggetto ad una sanzione amministrativa compresa tra i 500 e i 5mila euro.

Resta alta l’attenzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Livorno tesa alla tutela della sicurezza dei presidi sanitari pubblici della provincia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno