Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:03 METEO:LIVORNO24°30°  QuiNews.net
Qui News livorno, Cronaca, Sport, Notizie Locali livorno
giovedì 11 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Blitz dei Nas nei parchi acquatici, chiuse 10 strutture: «Piscine piene di batteri e pericolose»

Cronaca martedì 28 aprile 2020 ore 14:48

Nel container di banane anche 40 chili di cocaina

Il carico, intercettato nei giorni scorsi al porto dalla Guardia di Finanza, era arrivato dalla Colombia. Avviate ulteriori indagini



LIVORNO — Ben 40 chilogrammi di cocaina purissima, divisa in 36 panetti, sono stati rinvenuti, nei giorni scorsi in un container frigo arrivato al porto. La droga era nascosta in mezzo ad un carico di banane spedito da una società agricola colombiana a un’impresa emiliana attiva nel settore della distribuzione di frutta e verdura, risultata estranea al traffico illecito.

La scoperta è stata fatta dai militari 2a Compagnia della Guardia di Finanza di Livorno e dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) di Livorno. Il container si trovava stoccato insieme ad altri su di una nave cargo battente bandiera liberiana che, partita dal porto colombiano di Cartagena, era giunta a Livorno dopo aver fatto scalo ad Algeciras, in Spagna, e a Malta.

Ad insospettire i funzionari del Reparto Antifrode delle Dogane e le Fiamme Gialle è stata un’anomalia dei sigilli posti sulle botole in corrispondenza del motore di refrigerazione di uno di questi container. L’ispezione dei vani retrostanti le botole ha poi portato alla luce i 36 panetti di cocaina, per un totale di 40 chilogrammi, sottoposti a sequestro.

L’attività delle Dogane e della Guardia di Finanza è stata coordinata dal Pm di turno presso la Procura della Repubblica di Livorno, che ha convalidato il sequestro. La droga, qualora fosse stata tagliata e spacciata al dettaglio, avrebbe generato un volume d’affari sommerso e indebito, quantificabile in 6,4 milioni di euro.

Il porto di Livorno, punto nodale dei traffici mercantili internazionali, si caratterizza per l’ingente flusso di merci, contando annualmente l’ingresso di circa 900 navi portacontainer, con una media di 1.000 container frigo al mese provenienti dal Sud America. Le analisi di rischio sviluppate dall’Agenzia Dogane e Monopoli e dalle Fiamme Gialle di Livorno, queste ultime sotto il coordinamento del Comandante Regionale GdF Toscana, però, si sono dimostrate ancora una volta efficaci.

In tale contesto, il lavoro di sistema attuato in stretta sinergia tra Procura, Guardia di Finanza (Comando Provinciale e R.O.A.N.) e Dogana di Livorno è stato determinante per la tutela del tessuto socio-economico in questo delicato momento che investe il Paese.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Guardia di Finanza - Cocaina dalla Colombia intercettata al porto di Livorno
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per candidarsi è necessario essere maggiorenni e saper utilizzare pc e tablet. La scadenza delle domande è fissata al 22 Agosto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Lavoro

Attualità